Dado Giallo

Dado Giallo è FABLABBacheche onlineInformagiovaniSpazio GiovaniMusicLabSpazio Formazione

IL VENETO GIOVANE: START UP

Descrizione

IL VENETO GIOVANE: START UP!
Percorsi per Giovani finalizzati all'inserimento lavorativo e all'autoimprenditorialità

La presente iniziativa, basandosi sui risultati degli interventi già realizzati nel corso della prima fase e in linea con gli obiettivi del Programma Garanzia Giovani, intende offrire ai giovani NEET in Veneto una proposta di politica attiva qualitativamente valida, nel più breve tempo possibile dall’inizio della disoccupazione o dall’uscita dal sistema di istruzione formale, strutturata in percorsi che includano un’esperienza formativa direttamente in azienda finalizzati all’inserimento lavorativo o all’avvio di impresa.

L’obiettivo che si intende perseguire è supportare i giovani più intraprendenti e culturalmente vivaci a compiere un’esperienza in contesti di cultura internazionale, acquisendo specifiche competenze relative a differenti settori (es. industrie culturali e creative, laboratori digitali, ambiti “stem”, ecc.) da poter esercitare quale investimento rispetto al proprio progetto professionale e quale investimento per la rinascita del territorio regionale.

DESTINATARI

I destinatari della presente iniziativa sono giovani NEET, disoccupati/inoccupati dai 18 fino a 29 anni di età, iscritti al Programma Garanzia Giovani, residenti o domiciliati sul territorio nazionale. Inoltre i partecipanti non devono:

- frequentare un regolare corso di studi (secondari superiori, terziari non universitari o universitari);
- essere inseriti in alcun corso di formazione, compresi quelli di aggiornamento per l’esercizio della professione o per il mantenimento dell’iscrizione ad un Albo o Ordine professionale;
- essere inseriti in percorsi di tirocinio curriculare e/o extracurriculare.

Verranno premiati i progetti che prevedono il coinvolgimento di giovani laureati.

ATTIVITA’

Il progetto si articolerà attraverso le seguenti azioni formative:

IC – Orientamento specialistico di II Livello
2A – Formazione mirata all’inserimento lavorativo
3 – Accompagnamento al lavoro
5 – Tirocinio extra curriculare
7 – Sostegno all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità

STRUMENTI PER L’ AVVIO DI IMPRESA

Possono  essere riconosciute spese finalizzate al supporto alle start-up, fino ad un massimo di euro 3.000,00 a valere su fondi regionali, purché non ricomprese tra i servizi di affiancamento erogati da parte di Invitalia per l’acquisizione di beni e servizi effettuata, ovvero le spese effettivamente sostenute. Le iniziative in forma societaria devono essere presentate da compagini composte totalmente o prevalentemente da NEET.  Si precisa che saranno ammesse alle agevolazioni le imprese costituite aventi sede operativa nel territorio della Regione del Veneto.

CHI PUO’ ACCEDERE A QUESTO CONTRIBUTO?

Si valuterà la possibilità di accedere a questo contributo solo chi: 

- Ha già costituito la start-up;
- E’ iscritta alla CCIAA;
- E’ in possesso dell’atto costitutivo;
- E’ in possesso del business plan

Il contributo per fase di post start-up di impresa sarà erogato, quindi, se le spese sono state effettivamente sostenute.

QUALI SPESE SONO RIMBORSABILI AL 100% (dell’imponibile del bene acquistato)?

1) Spese di costituzione e registrazione, prestazioni notarili/di commercialisti finalizzate alla costituzione dell’impresa escluso l’avviamento;
2) Spese promozionali: relative ad acquisizione ed attuazione di campagne promozionali, di spot video e radio, brochure, locandine, volantini, etc…

QUALI SPESE SONO PARZIALMENTE RIMBORSABILI (il 70% dell’imponibile del bene acquistato)?

- Acquisizione immobili;
- Opere edili relative ad interventi di ristrutturazione o manutenzione straordinaria, anche di edifici in disuso;
- Locazione immobili ad uso esclusivo dell’attività produttiva (limitatamente al periodo del progetto);
- Acquisto, rinnovo, adeguamento di impianti, macchinari, attrezzature;
- Acquisto di hardware e di software (ad esclusione dei software di office automation);
- Acquisto di mezzi mobili ad uso esclusivo aziendale (escluse autovetture);
- Canoni di leasing/affitto/noleggio/licenza d’uso dei beni di cui alle precedenti tipologie (limitatamente al periodo del progetto);
- Progettazione tecnica, direzione lavori, collaudo, certificazione degli impianti e perizie tecniche;
- Acquisto di diritti di brevetto, di licenze, di Know-how o di conoscenze tecniche non brevettate;
- Acquisizione di banche dati, ricerche di mercato, biblioteche tecniche.

TERMINI PER LE DOMANDE DI ISCRIZIONE

I progetti sono ancora in fase di presentazione, ma sarà possibile accedere ai progetti approvati dopo il 15 Marzo 2021 e comunque fino a Gennaio 2022

Per maggiori informazioni: BANDO

Altri approfondimenti